Albinia

Albinia è una frazione del Comune di Orbetello situata presso la foce del fiume Albegna. Dista circa undici chilometri da Orbetello centro.

COSA VEDERE

- Chiesa di Maria Santissima delle Grazie, completata nel 1957, anno in cui avvenne la sua consacrazione ufficiale. La chiesa si presenta in uno stile semplice echeggiante ai lineamenti del neo-romanico; all'interno è custodita la statua di Santa Rita;

- Forte delle Saline, situato sulla foce del fiume Albegna, ha una struttura quadrilatera che ingloba una torre coperta. La fortificazione venne fatta costruire dai senesi nella seconda metà del XV secolo e, vennero aggiunti alla stessa, nel 1630, per volontà di Filippo IV di Spagna, un fortino, dei bastioni e un fossato con annesso ponte levatoio. Il forte era posto in posizione strategica, infatti da qui si controllavano le vicine saline, lo scalo fluviale, i traffici della Via Aurelia e i passaggi sul Tombolo della Giannella. Oggi è utilizzato come Archivio della Sopraintendenza;

- Fornaci romane (attualmente non visitabili). Tra la sponda sinistra del fiume Albegna e l'abitato di Albinia, è stata ravvisata nel 2000 un'area (quasi 2000 mq) di un considerevole centro industriale di epoca romana che realizzava anfore da vino. Gli scavi condotti sinora hanno riportato alla luce molteplici fornaci comprovanti circa due secoli di storia produttiva;

- Museo della Cultura Contadina (attualmente chiuso a causa dell'alluvione del 12 novembre 2012 che ha colpito Albinia e i territori adiacenti). Il museo nasce con lo scopo di attestare l'importanza delle attività agricole territoriali e la ricostruzione della vita contadina con tutte le trasformazioni annesse e connesse dagli inizi del XX secolo, attraversando il periodo della realizzazione dei primi Consorzi Agrari, sino ad arrivare alla Riforma Fondiaria degli anni '50.


Allegati: